BELLAS MARIPOSAS

Un Film di Salvatore Mereubellas mariposas

 

Presentato con successo nella sezione Orizzonti della 69 Mostra di Venezia nel 2012, il lungometraggio di Salvatore Mereu è tratto da un racconto dello scrittore Sergio Atzeni, edito postumo nel 1996. Le Bellas mariposas del titolo, le “farfalle” che passano leggere sui non pochi eventi drammatici della loro vita, sono Cate e Luna, due ragazzine cagliaritane che vivono nel quartiere periferico di Santa Lamenera (nome di fantasia dato da Atzeni, Mereu ha girato in Sant’Elia) ma nel corso della giornata percorrono l’intera città, spiagge comprese.  Fedele ad Atzeni, sperimentale nella lingua e nella struttura, la pellicola è dal punto di vista formale una sorta di falso documentario che si apre però alle continue divagazioni picaresche che si concede il racconto della protagonista Cate. Stravaganze e digressioni che culminano nell’apparizione della “coga” Aleni, interpretata da Micaela Ramazzotti, una maga che sa leggere il futuro delle persone e che stravolgerà il destino apparentemente già segnato di alcuni dei personaggi.                                                                                                                                                             Il film si affida alla spontaneità delle due protagoniste e di un gruppo di giovanissimi (non) attori affiancati da professionisti come Rosalba Piras( la Sig.ra Sias) Luciano Curre(il padre), e Maria Loi(la madre).