MARATONA DI NEW YORK

di Edoardo ErbaFoto Maratona di New York

Teatro Stabile della Sardegna

Regia: Francesco Brandi

con: Corrado Giannetti, Luigi Tontoranelli

 

Maratona di New York non è solo un testo, è un manifesto teatrale. Una drammaturgia unica, soprattutto nel rapporto che fonda fra l’attore e lo spettatore. Un testo dove i due personaggi corrono, nel vero senso della parola, per tutta la durata dello spettacolo. E dietro l’apparente leggerezza di due personaggi che chiacchierano allenandosi per la maratona di New York non c’ė solo la fatica. C’è un’amicizia profonda, tesa tra solidarietà e competizione. C’ė lo stridore esistenziale di sentirsi irrisolti, incompiuti.  Con in mente il sogno di attraversare il ponte di Brooklyn e correre la Maratona di New York. Ma ci credono davvero a quel sogno? O è destinato a diventare il prologo di un fallimento? Uno di quei progetti che col tempo cancelliamo dalla memoria e abbandoniamo nel fondo di un armadio come due scarpe da corsa vecchie, sporche, che non servono più…